7 Luoghi turistici in Ecuador

Nonostante le sue piccole dimensioni con una grande diversità di culture indigene, architettura coloniale, panorami panoramici e fitte foreste pluviali, l’Ecuador è uno dei paesi più affascinanti del Sud America. Confina con la Colombia, il Perù e lo spettacolare Oceano Pacifico. Questo paese divino attrae scalatori, viaggiatori, avventurieri e amanti della natura nelle sue prodigiose giungle di importanza ecologica, osservatori della fauna selvatica nelle sue popolari isole Galapagos, amanti del sole nelle sue incontaminate coste tropicali. Una volta parte degli Incas e più tardi delle autorità spagnole, l’Ecuador mostra ancora molte influenze di entrambi i gruppi, specialmente nella ricca cultura del suo popolo e nella splendida architettura coloniale della capitale Quito, gran parte della quale è stata dichiarata. Un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Incontra i 7 luoghi turistici dell’Ecuador.

Quali luoghi turistici visitare in Ecuador?

1 Isole Galapagos

Avvistate per la prima volta nel XVI secolo, le isole Galapagos hanno affascinato e ispirato visitatori da tutto il mondo. Scelto per le tartarughe giganti sulle isole, questo sito Patrimonio dell’Umanità ospita un ecosistema unico che si è sviluppato in gran parte senza influenze esterne. La parte continentale dell’Ecuador si trova a circa 1.500 chilometri a est e offre un’opportunità eccezionale per osservare la fauna selvatica. Le isole Galapagos rimangono una delle regioni vulcaniche più attive del mondo e l’allineamento delle isole è ancora in corso. La maggior parte delle 13 grandi isole, sei isolotti più piccoli e 42 isolotti che compongono le Galapagos sono stati dichiarati parte del Parco Nazionale delle Galapagos negli anni ’50 e una visita a questo fragile ecosistema può essere realizzata solo come parte di un tour guidato dei siti designati per i visitatori anche se ci sono una o due aree in cui i visitatori possono andare senza una guida, comprese alcune zone popolari con i subacquei. L’attrazione principale qui sono i suoi numerosi generi di uccelli, di cui 28 sono privilegiati per le isole, tra cui il pinguino delle Galapagos, le palmate e gli albatros senza volo e i 13 generi dei popolari fringuelli di Darwin.

2 Quito

In alto sulle Ande, Quito, la capitale dell’Ecuador, è piena di architettura coloniale ed è il più grande centro storico del Sud America. Dichiarata patrimonio internazionale dell’UNESCO con numerose chiese antiche, belle piazze pubbliche e musei di livello mondiale, la città è stata a lungo una delle preferite dagli artigiani ed è un ottimo posto per comprare arti e mestieri locali, dalle ceramiche e sculture in legno ai vestiti colorati. L’attrazione più popolare nel centro storico di Quito è la Cappella di San Francisco in Plaza San Francisco. Le torri bianche gemelle della cappella risalgono alla prima metà del 1500 e fiancheggiano ogni lato dell’entrata di questo massiccio complesso. È notevole per i suoi rumorosi interni barocchi e il Museo del Convento di San Francisco con i suoi bozzetti religiosi, sculture, intagli, porcellane, tessuti e strumenti fatti a mano. Altri bellissimi santuari da visitare sono la Chiesa della Compagnia di Gesù, costruita all’inizio del XVII secolo e descritta dall’UNESCO come uno dei 100 edifici più significativi del mondo, e la Basilica di Quito, Basilica del Voto Nacional, costruita negli anni 1560.

3 Cuenca

Il divino centro di Cuenca, legalmente conosciuto come Santa Ana de los cuatro ríos de Cuenca, si trova nel sud dell’Ecuador ed è una città affascinante da esplorare a piedi. Scelta come patrimonio mondiale dell’UNESCO, la città è piena di splendide influenze coloniali e tesori architettonici che abbracciano 410 anni e comprendono sia componenti spagnole che indiane. Il centro storico della città è anche sede di molte delle principali attrazioni di Cuenca, una delle quali è la Vecchia Cattedrale di Cuenca o Iglesia del Sagrario, costruita nel 1567 con pietre prese dai vicini edifici Inca. Spiccano il suo antico organo del 1739, la sua torre dell’orologio del 1751 e il Museo di Arte Religiosa. Merita una visita anche l’enorme Basilica Nueva de Cuenca, costruita negli anni ’60 e difficile da perdere per le sue tre bellissime cupole piastrellate blu. Anche la cappella di San Sebastian con la sua composizione di componenti gotiche e neoclassiche merita una visita.

4 Parchi Nazionali di Cotopaxi e Cajas

Due dei più famosi parchi nazionali dell’Ecuador, Cotopaxi e Cajas, sono a breve distanza in auto dalle capitali di Cuenca e Quito e sono dei viaggi meravigliosi. Dei due, il Parco Nazionale Cotopaxi, a soli 51 chilometri a sud di Quito, è forse il più rinomato grazie al massiccio e ancora attivo vulcano Cotopaxi che domina la superficie, insieme ai vulcani più piccoli Rumiñawi e Sincholagua. A circa 31 chilometri da Cuenca, negli straordinari altipiani dell’Ecuador.

5 Il lungomare di Guayaquil

La più grande città dell’Ecuador in termini di popolazione, il porto del Pacifico di Guayaquil è accreditato come la porta d’accesso alle isole Galapagos. Oltre ai suoi numerosi siti storici, Guayaquil vanta sublimi negozi e luoghi di intrattenimento nelle sue pittoresche città e piazze e la lunghezza del suo splendido lungomare. Il punto culminante per coloro che amano esplorare a piedi è l’ostentato Malecon 2000, un’escursione marittima lunga 2,5 chilometri adiacente al fiume Guayas.

6 Naso del Diavolo

Una visita alla straordinariamente bella Nariz del Diablo (Naso del Diavolo) questa spettacolare parte degli altipiani andini vicino alla città di Alausí è meglio vista lungo una delle ferrovie più elaborate del paese, parte di una rete che corre attraverso tutto il paese verso diversi dei suoi territori più pittoreschi. Il viaggio di ritorno di 14 km a Nariz del Diablo è senza dubbio uno dei più pubblici e contiene un fantastico giro turistico a fianco di un treno che zigzaga attraverso una successione di curve mentre si arrampica sui lati verticali della montagna fino alla stazione di ricerca in cima.

7 Baños Hot Springs

Grazie ai suoi dintorni divini e alle profuse sorgenti calde, la piccola città di Baños de Agua Santa è una nota destinazione turistica nell’Ecuador centrale. All’estremità occidentale della concavità amazzonica, Baños si trova in mezzo a dense foreste della giungla e offre numerose opportunità di svago, come escursioni e mountain bike. Ma la grande attrazione sono le sue sorgenti calde ricche di minerali e le numerose cascate, alcune delle quali sono accessibili dalla città attraverso una serie di sentieri divertenti che incorporano ponti di corda con viste straordinarie delle cascate e delle loro profonde piscine.

I giochi di avventura come il rafting e il kayak sono anche popolari qui. I piaceri più tranquilli comprendono la visita di luoghi come la cappella della Vergine di Agua Santa con la sua presunta statua di Maria che si dice sia apparsa in una delle cascate locali e l’acquisto di prodotti locali come i pappagalli di balsa scolpiti con sfumature mentre si gusta la popolare melcocha, un tipo di caramella fatta con zucchero di canna.

Artículo anterior10 Visita di Shenzhen
Artículo siguiente7 Visita di Novosibirsk

Related Stories

Llegir més:

7 Visita di La Serena

Considerata una delle migliori destinazioni balneari del Cile, La Serena offre una grande...

6 Visita di Viña del Mar

La città, conosciuta anche come Città Giardino, fu fondata nel 1874 dal noto...

8 Giro turistico di Machala

Machala è una città dell'Ecuador sud-occidentale. È la capitale della Giurisdizione di El...

8 Visita di Sheffield

Sheffield è la quarta città più grande dell'Inghilterra e si trova a circa...

Dove mangiare a Saltillo? I migliori 6 ristoranti a...

Saltillo è chiamata "l'Atene del Nord", il soprannome della capitale di Coahuila si...

7 Visita di Leon

León ha senza dubbio un grande patrimonio culturale, e ci sono anche un...