8 Visita di Arles

Durante l’epoca romana, Arles era una delle località più ammirate della Gallia, sede di più di 35.000 persone e dotata di monumenti spettacolari. Con un pass per vari siti turistici, puoi goderti le meraviglie in stile romano e le opere d’arte nel museo della città. Visita le 8 attrazioni di Arles.

Cosa visitare ad Arles?

1 Anfiteatro

L’attrazione turistica vitale di Arles è l’arena arrotondata dove per circa 400 anni la città antica avrebbe ospitato gladiatori e corse di carri. Si sviluppò dal Colosseo di Roma e fu poi fondato nel 90 d.C. Quando visiti questo posto, nota i tocchi ingegnosi, come le scale regolarmente distanziate vicino all’arena per tenere d’occhio il flusso dei partecipanti che entrano ed escono. L’arena rimane una parte fondamentale della vita culturale di Arles, dove vengono applaudite le corride e i migliori concerti musicali.

2 Teatro

Il teatro di Arles è un luogo di spettacolo, circa 2000 anni dopo la sua costruzione. I piani inferiori della cavea sono ancora conservati e in epoca romana avrebbe avuto delle piattaforme di visualizzazione aggiuntive per ospitare fino a 10.000 persone. Il palco a sinistra mostra la torre sud. Dietro il palco ci sono due colonne, note come Le due vedove, parte di quello che sarebbe stato un imponente sfondo contenente un’immagine scolpita di Augusto.

3 Museo di Arles et de la Provence Antiques

Il complemento perfetto al tuo tour dei monumenti antichi della città di Arles è questa galleria, dove molti degli artefatti recuperati da questi siti archeologici raffigurano la vita romana ad Arles. È un parco giochi divertente per gli storici ammiratori, pieno di sculture, mosaici, tombe paleocristiane e segmenti decorativi come il teatro. Una delle più recenti esposizioni è una chiatta gallo-romana trovata nel Rodano nel 2004 e attualmente esposta chiusa dal suo carico di vasi.

4 L’eredità di Van Gogh

Vincent van Gogh arrivò ad Arles intorno al 1888 e risiedette qui per un anno, un periodo in cui la sua salute mentale stava cedendo. Come vedremo, completò alcuni dei suoi dipinti più acclamati in città, come La sedia di Van Gogh, Terrazza del caffè di notte e Il caffè notturno.

5 Chiesa di St Trophime

Questa chiesa su Place de la Républicaine appartiene all’UNESCO locale e saprai perché se ti avvicini alla porta occidentale. Qui ti imbatterai in uno dei gruppi di sculture romaniche più popolari, scolpite nel 1100. Rappresentano tutti i tipi di eventi biblici come l’Apocalisse e l’intero Vangelo di San Matteo. Se dai un’occhiata al timpano, puoi vedere Gesù che riposa sui 12 apostoli, sotto troverai 40 angeli nell’archivolto. L’interno ha tombe paleocristiane, targhe e iscrizioni del XIII secolo, dipinti di arte barocca e Aubusson del XVII secolo.

6 Chiostro di St. Trophime

Il chiostro della chiesa fu fondato nello stesso periodo e merita un’esplorazione separata, poiché è uno dei siti imperdibili di Arles. Questa zona della chiesa era per i consiglieri della chiesa, la cui pratica assomigliava a quella dei monaci, appartati dalla vita nella grande città. La parte più seducente sono le gallerie est e nord del chiostro, costruite molto prima di quelle ovest e sud, questo perché la costruzione si fermò quando i re di Provenza scelsero Aix per iniziare il loro potere ad Arles. Devi analizzare ogni pilastro in dettaglio perché ognuno ha una storia, sia che inizi con la tomba vuota di Gesù dopo la trasfigurazione, Mosè che parla con Dio o un’immagine quando Santo Stefano fu lapidato.

7 Terme di Costantino

All’inizio del 300, il monarca Costantino risiedeva ad Arelate. Sono stati dragati nel XIX secolo e si stima che siano uno dei più completi complessi di bagni in stile romano conservati in Francia. Il bagno caldo, forse la parte più attraente, è sospeso sopra l’ipocausto che lo riscaldava, con 3 vasche, una delle quali è chiusa da una cupola semicircolare con grandi finestre.

8 Abbazia di Montmajour

A pochi chilometri a nord-est di Arles si trova un monastero medievale situato su quella che era un’isola. Il gruppo è composto da diverse sezioni, la più antica è un eremo scavato nella roccia negli anni 1000, custodito da un chiostro creato nel XII secolo e il convento fortificato di Saint-Pierre del XIV secolo. Questo gruppo finale mostra la torre di Pons de l’Orme, che è dotata di merlature per aiutare a proteggere il convento contro la Compagnia Libera, una truppa mercenaria che saccheggiò l’Italia e gran parte della Francia meridionale durante il XIII secolo.

Artículo anterior9 Piatti tipici della Corea del Sud
Artículo siguiente9 Visita di Lourdes

Related Stories

Llegir més:

7 Visita di La Serena

Considerata una delle migliori destinazioni balneari del Cile, La Serena offre una grande...

6 Visita di Viña del Mar

La città, conosciuta anche come Città Giardino, fu fondata nel 1874 dal noto...

8 Giro turistico di Machala

Machala è una città dell'Ecuador sud-occidentale. È la capitale della Giurisdizione di El...

8 Visita di Sheffield

Sheffield è la quarta città più grande dell'Inghilterra e si trova a circa...

Dove mangiare a Saltillo? I migliori 6 ristoranti a...

Saltillo è chiamata "l'Atene del Nord", il soprannome della capitale di Coahuila si...

7 Visita di Leon

León ha senza dubbio un grande patrimonio culturale, e ci sono anche un...