6 Visite guidate a San Miguel De Allende

San Miguel de Allende è una città con una grande comunità di artisti e pensionati provenienti dagli Stati Uniti e dal Canada. Il nome San Miguel fu cambiato nel 1826 in onore di Ignacio Allende, un comandante degli insorti durante la guerra d’indipendenza del Messico. Si potrebbe dire che San Miguel fu la culla dell’origine dell’indipendenza, poiché Miguel Hidalgo fu una figura chiave nella lotta. Visita i 6 luoghi turistici di San Miguel De Allende.

TG_0

La città prosperò in epoca coloniale grazie all’estrazione dell’oro e dell’argento, e quel patrimonio è evidente nei suoi monumenti audaci e nelle sue residenze barocche. San Miguel è una delizia da fotografare, con strade chiare fiancheggiate da case dipinte nei toni della terra, verde, oro e rosso.

Quali luoghi turistici visitare a San Miguel De Allende?

1 Parroquia de San Miguel Arcángel

Nella piazza principale di San Miguel, o Jardín Allende, il santuario parrocchiale è il simbolo della città e non può essere paragonato a nessun altro edificio religioso in Messico. Il monumento risale al 1600, ma la facciata neogotica fu progettata nel 1880 da Zeferino Gutiérrez. Era un muratore indigeno ed esperto autodidatta, e si crede che abbia fatto riferimento a litografie e cartoline di basiliche europee per ispirarsi. Il design interno non è stato cambiato dal XVII secolo, e proprio accanto alla porta principale c’è una targa che commemora il periodo in cui il leader dell’indipendenza Miguel Hidalgo fu presbitero in questa chiesa.

2 Santuario de Atotonilco

Incluso nello stesso territorio Patrimonio dell’Umanità di Santiago de Allende, la cappella di Atotonlico è un complesso di templi barocchi 12 chilometri a nord. Il santuario fu fondato dai gesuiti nel 1740 e costruito con alte mura, dandogli l’aspetto di una fortezza.

La chiesa è fondamentale per i murales e le pitture ad olio che lucidano il suo interno, considerato uno dei punti forti della nuova arte barocca spagnola. I dipinti a olio sono opera di Juan Rodríguez Juárez, mentre gli straordinari murales della vita di Gesù, la Passione e il Giudizio Universale sono stati dipinti dall’artista Miguel Antonio Martínez de Pocasangre e irradiano l’intersezione delle culture occidentale e indigena che avveniva in Messico in quel periodo.

3 Cañada de la Virgen

Trenta chilometri a ovest di San Miguel, Cañada de la Virgen vale ogni minuto del viaggio. Situato in una proprietà privata, questo villaggio Otomi è progredito tra il VI e l’XI secolo ed è stato censito per la prima volta solo nel 2002 e aperto ai visitatori nel 2011. Si potrebbe dire che gli Otomi vivevano tutta la loro vita in accordo con il Sole e il ciclo, della Luna e di Venere, e tutti i monumenti di Cañada de la Virgen sono stati indicati come allineati astronomicamente. Il monumento più significativo per l’osservazione del cielo era la bella Casa piramidale dei 13 Cieli, che si può salire.

4 Il Giardino

La piazza davanti alla Chiesa di San Michele Arcangelo è il primo territorio per sentire il polso della città. Ugualmente della chiesa parrocchiale, la piazza è guidata dal Palacio Municipal (Municipio) e dalla Casa Ignacio Allende. Il giardino è stato sistemato in stile formale francese, e le sue tradizioni indiane sono state addirittura trasformate in cilindri perfetti. Fermatevi su una panchina in ferro battuto per assistere alla recita e vedere i venditori di gelati e i lustrascarpe al lavoro. Ci sono gruppi mariachi itineranti la maggior parte dei giorni, e atti musicali regolari sul palco medio nei fine settimana.

5 Charco del Ingenio

Questo bel giardino botanico si trova oltre il bordo occidentale di San Miguel sulla riva sud della Presa Las Colonias (diga). Il giardino espone l’intera diversità dei cactus e di altri generi di succulente del Messico, e molti degli esemplari piantati qui sono in pericolo. Partendo dal centro visitatori, il sentiero passa piacevoli mostre botaniche e resti di un sistema d’irrigazione dell’epoca dei Viceré, e anche punti generali di bird-watching. C’è un giardino partecipativo per i bambini da vedere, annusare e toccare, mentre i laboratori regolari sono tenuti per i bambini più piccoli.

6 Parque Juárez

La più grande area verde del centro di San Miguel, il consolidato Parque Juárez, è un altro territorio dove la gente si riunisce per le celebrazioni pubbliche. All’inizio di novembre, durante i cinque giorni di La Calaca, che coincide con il Giorno dei Morti, avrete pittura del viso, teschi decorati ovunque, e ancora più venditori di cibo e souvenir. In una giornata tipica, troverete artisti che vendono le loro opere, mentre varietà di yoga, tai chi e zumba si svolgono sotto il fitto fogliame. Dei sentieri penetrano nel verde e portano alle fontane di un dolce leggio in ferro battuto.

Related Stories

Llegir més:

9 Visita di Lima

A prima vista, Lima sembra svilupparsi costantemente dall'oceano alle colline, una metropoli in...

6 Sorgenti termali in Argovia

Aargau è uno dei cantoni più settentrionali della Svizzera. Con una popolazione di...

6 Visita di Riobamba

Riobamba è la capitale della provincia di Chimborazo, situata nella valle del fiume...

9 Visita di Ajmer

Ajmer si traduce come "colline invincibili". Il suo nome particolare la dice lunga...

Cosa fare a Los Cabos?

Los Cabos si caratterizza per le sue belle spiagge e paesaggi, è anche...

9 Giro turistico di Rodi

Con le sue famose rovine archeologiche e le sue belle spiagge, Rodi è...