4 Luoghi turistici a Chuquisaca

Chuquisaca è una città situata nel sud della Bolivia ed è considerata uno dei nove distretti governativi della nazione. La capitale di questo distretto è Sucre, che è anche la capitale della Bolivia. Era significativamente abitata dagli indigeni che frequentavano per essere chiamati come i Charcas, così come la collina e la popolazione occidentale, furono migrati dai guerrieri di Tawantisuyo. L’emigrazione ebbe luogo durante il XIV secolo. A causa dell’emigrazione, parlano ancora oggi la lingua quechua, ma non sono successori degli Incas. Con gli antichi scavi in questa località di Sucre, si rivelano sempre più informazioni su questo territorio preistorico. Incontra i 4 luoghi turistici più fenomenali di Chuquisaca.

Fossili sono stati rivelati anche in questa zona, in particolare a Cal Orcko, e anche siti umani risalenti al 10.500 a.C. I Charcas sono anche accreditati come «Mojocayas» e «Yamparas» che risiedevano nelle zone settentrionali e centrali di Sucre.

Quali luoghi turistici visitare a Chuquisaca?

1 Tarabuco

Le pratiche, la musica, il vestito e le danze riprese dai tempi antichi fanno di questa città coloniale una grande attrazione. Tarabuco de Chuquisaca si trova a 60 km dal centro di Sucre. Dal centro di Sucre, nella demarcazione di Yamparaez. Ha una mostra domenicale molto colorata dove diversi abitanti locali presentano abiti, morriones e ponchos di vari colori, disegni e standard, e «chuspas» con le loro borse di sfumature o borse utilizzate per trasportare le foglie di coca, e strumenti musicali. Il più numeroso di questi è il «Charango», che è una bandurria boliviana in miniatura a dieci corde fatta con la gualdrappa inattiva di un aparejadillo. I contadini locali vendono anche ceramiche e tessuti molto sfumati. Questo è forse uno dei granjeados all’aperto più caratteristici delle Ande.

Ogni anno, la terza domenica di marzo, centinaia di persone delle zone circostanti la regione di Tarabuco si uniscono ai turisti e agli abitanti di Sucre per celebrare il «Pujllay», una delle mascherate più consuete dell’America Latina, alla quale partecipano più di 66 comunità. In questa commemorazione, c’è l’offensiva di Jumbate, che è una ripresa dell’offensiva dei nativi della superficie nel loro tentativo di difendersi dall’aggressione degli spagnoli, nell’anno 1816. Durante questa offensiva vari uomini e donne hanno danzato al ritmo della musica manipolata con i charangos, e accompagnati da canzoni cantate in quechua. Gli ospiti possono anche assaggiare alcuni dei cibi locali, per lo più piccanti, e bere la tradizionale chicha, una bevanda a base di mais fermentato.

2 Impronte di dinosauro

La zona circostante Sucre è di grande importanza paleontologica. A soli 5,5 km dalla città di Chuquisaca si trova Cal Orcko, una delle scoperte paleolitiche più significative del mondo. È fondamentalmente un muro gigante con impronte di dinosauro pietrificate. Si ritiene che sia la più grande ramificazione del suo prototipo sul pianeta. La sua prospettiva verticale rispetta i movimenti geologici della Terra. Si ritiene che questa scoperta abbia circa 70 milioni di anni. In questo termine possiamo anche trovare il «Farallon de Orepajla», una roccia eccezionale. I dinosauri hanno attraversato questa zona più di 68 milioni di anni fa. Il muro è sorprendentemente ampio, circa 81 metri di altezza e 1,2 chilometri di lunghezza, quindi c’è ancora molto da indagare e ricercare in questa zona.

3 Sucre

Sucre è la capitale legale della Repubblica di Bolivia. Si trova nella parte meridionale del paese, a circa 2.790 metri sul livello del mare. Ha un clima molto fresco, caratteristico delle Ande. Sucre è accreditata come la Città Bianca, soprattutto per la sua eccellente bellezza architettonica e le sue case bianche. La città è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Sucre è un’antica metropoli bianca con numerosi edifici magnifici, impronte di dinosauri, un teatro gratuito e una sublime scelta di frutta grazie alla sua vicinanza alla pianura. L’ideologia per la libertà nell’Alto Perù, che fu battezzata in Bolivia, si concentrò a Sucre. Sucre ha degenerato i domini amministrativi e giuridici del governo di La Paz, ma persegue il centro giudiziario e il centro della Corte Suprema della Bolivia.

4 Potosi

Potosi di Chuquisaca si trova a circa 4500 metri, la posizione più alta del mondo. Si trova sull’Altiplano in Bolivia. Potosi fu fondata nel 1546 dopo la rivelazione dei ricchi depositi d’argento del Cerro Rico. Divenne rapidamente uno dei luoghi più ricchi e magnifici delle Americhe. Le miniere di Cerro Rico de Chuquisaca sono le miniere più squisite di tutta la tradizione mondiale e riescono ad emanare 65.000 tonnellate d’argento. Lo pseudonimo di Potosi è stato affiliato da San Luis de Potosi nella nazione del Messico per riflettere le sue illusioni di uguale ricchezza. Si dice che in un certo momento i muli furono banditi a causa della difficoltà di ottenere forniture di ferro per la città.

Artículo anterior4 Sorgenti termali a Ourense
Artículo siguiente9 Visita del Punjab

Related Stories

Llegir més:

4 Visita di Zaruma

Zaruma è una destinazione affascinante e seducente, la certezza di questo è illimitata....

7 Visita turistica a Salamanca

Salamanca è una delle città più belle e speciali della Spagna. Uno degli...

11 Visita turistica a Fortaleza

Fortaleza è considerata una delle principali destinazioni turistiche del nord-est del Brasile, dopo...

11 Visita di Changchun

Changchun è la capitale della provincia di Jilin, questa regione è ricca di...

4 Visita guidata Honda, Tolima

Questa è una piccola città di Honda, è considerata il gioiello della Colombia...

7 Attrazioni turistiche a Cordillera

Il Paraguay è una delle nazioni senza sbocco sul mare del Sud America....